#Me Tumblr posts

  • image
    #me#bored#alternative girl #girls with piercings #plus size #eff your beauty standards #curvy women#thicc af #girls that like girls #girlswholikegirls#wlw#daddy#dd/lg
    View Full
  • View Full
  • image

    feelin cute and just wanna lay in bed all day 💤

    View Full
  • image

    If you want to see without sticker join my premium Snapchat 💋🍑

    View Full
  • image
    image
    image

    You could be mine (she/her, ze/hir)

    View Full
  • just so you know, you’ll never know ♡

    image
    image
    #here's my stupid face #hello yes im dumb #me#my face #girls with glasses #girls with blue hair #girls with piercings #messy girl
    View Full
  • Per un breve istante mi è balenata nei pensieri una sorta di ansia da prestazione, poiché il mio ultimo intervento sul blog ha inaspettatamente ricevuto un numero considerevole di attenzioni, seguite da diversi nuovi follower. La stessa scelta di utilizzare la parola «considerevole» dovrebbe comunicare la serietà della cosa. Dopo aver ricevuto alcune notifiche di note e follow, sono andato a fare una cosa che ormai faccio raramente dopo aver pubblicato un post: l’ho riletto - e, avete ragione, è bello, per questo motivo mi sono un po’ chiuso e ho pensato che il nuovo intervento poteva aspettare.

    Vorrei scrivere per ricordarmi di alcune cose, per esempio di F che si è presentato come un «drammaturgo e scrittore» che scrive per una compagnia teatrale che ha fondata lui, e se a questo punto la sua auto proclamazione a «drammaturgo e scrittore» perde un po’ di affidabilità (come se io mi proclamassi critico cinematografico perché ho aperto un blog sconosciuto in cui parlo da solo di cinema… ah c’è chi lo fa?), poco dopo lui stesso ha confessato di guadagnare grazie al suo lavoro di cat sitter, quindi la sua presentazione era quanto meno esagerata (soprattutto, quando gli ho detto che studio spettacolo ha risposto: «Tranquillo, non ho pregiudizi per quelli come te»; io così: ???). La discussione con F non è stata molto interessante (ho paura che sia stata colpa del fatto che nella stessa conversazione partecipava «uno come me»), tuttavia mi ha detto una frase che mi è rimasta impressa: bagaglio di esperienze. In realtà ci penso spesso (mi dispiace caro F) all’idea che, se davvero voglio scrivere, sarebbe ora di aumentare il mio bagaglio di conoscenze. Per questo motivo, quasi da subito, ho ripreso seriamente a leggere: in un paio di giorni ho iniziato e finito un libro che mi ha addirittura commosso (di questo parlerò tra poco) e ho fatto pulizia tra i libri comprati, tra gli estratti scaricati (per leggere utilizzo il Kindle e gli estratti sono anteprime gratuite di libri scaricati per curiosità) e addirittura ho fatto un nuovo, costosissimo, acquisto, ovvero il romanzo che ha vinto il premio Strega: Il colibrì di Sandro Veronesi, perché è giusto che legga anche narrativa contemporanea, quindi perché non iniziare dal titolo che ha vinto il premio letterario italiano più importante? Il colibrì l’ho anche iniziato e devo ammettere che non mi dispiace - questo commento superficiale, unito a una serie di smorfie eloquenti che voi non potete vedere, sarà tutto ciò che somigli a un commento che avrete da me, in quanto scarseggio di competenze per formulare commenti critici più elaborati. La morale della favola è un sentito ringraziamento alla conversazione avvenuta con F: cat sitter che comunica con i gatti attraverso vocine strane, ma anche «drammaturgo e scrittore».

    Sono bravo, bravissimo, vorrei che qualcuno me lo ammettesse, perché nonostante il mio cattivo umore, forse sono addirittura riuscivo a far sorridere qualcuno di voi lettori. Stamattina sono scappato di casa per una delle mie uscite di nascosto - e sottolineo di nascosto, perché l’idea di uscire di fretta e furia mentre gli altri ancora dormono beati per aver fatto tardi la sera prima, devo ammetterlo, mi eccita. Ho portato con me il Kindle, sono andato a fare colazione in un baretto vicino casa con una sorta di treccia cioccolatosa e mi sono diretto in un parchetto qua vicino a tentare di finire di leggere I dolori del giovane Werther di Goethe. Quando stamattina sono scappato di casa, il Kindle mi suggeriva che alla fine del romanzo mi mancavano circa quaranta minuti di lettura, però dopo due ore ancora dovevo completarlo. Mi sono dovuto fermare più volte, poiché proprio l’ultima parte presenta gli sviluppi più dolorosi. Ho trovato curioso che Rosa mi abbia regalato proprio questo romanzo, la cui trama è quanto mai dolorosa: un giovane si innamora di una ragazza promessa sposa, e segretamente l’ama finché non decide di uccidersi, poiché l’impossibilità di vivere quell’amore gli appare come un macigno che gli rende impossibile qualsiasi altra gioia. Descrive l’amore come un sentimento totalizzante, tuttavia dice anche che è un «sentimento sfortunato, destinato a consumare ogni tua forza». Stamattina leggevo le utile pagine mentre piangevo, poiché sono proprio le ultime pagine in cui l’innamorato parla al suo amore in una lettera in cui le descrive il suo sentimento. Commento sul romanzo: poraccio.

    (Ieri sera i miei amici mi hanno presentato A, una donna single con cui, cito testualmente, «potresti trovare un’inaspettata sintonia». A è altissima, pochissimo più bassa di me, e io sono alto circa 191 cm. Penso che la sola altezza vertiginosa in comune abbia spinto i miei amici a convincersi che siamo perfetti l’una per l’altro, oltre al fatto che siamo due single in una comitiva e questo faciliterebbe i rapporti. A è simpatica, un architetta che gestisce non so che case in affitto. Si è dimostrata incuriosita e mi ha chiesto cosa faccio nella vita, cosa studio, e ha risposto «Ah, bello!» con un tono del tutto sincero e interessato quando le ho detto che studio spettacolo. Però ho anche attuato tutti i consigli per non farle venire strane idee: non le ho fatto domande su di lei in risposta a quelle che lei faceva a me; non ho fatto nessuna battuta; non ho attaccato bottone anche quando si presentava l’occasione; e infine lo stronzo: quando c’era da versare la birra la versavo a tutti tranne che a lei. A un certo punto A (non so cosa le avessero detto, qualcosa tipo, c’è Roberto ed è single, non so niente) ha detto che era tardi e voleva andarsene a casa: quando ha salutato la stanza con la mano, ha guardato tutti tranne che a me. Missione compiuta)

    Prima di finire di leggere il romanzo ho chiamato mia mamma: l’ho trovata stranamente pacata. Quando poi ho parlato con mio padre mi ha detto che lei sta avendo numerose crisi di pianto. Entrambi mi hanno chiesto: «Stai studiando?». La mia risposta è stata un secco no, poi ho aggiunto: «Non pensiamoci ora». Dopo ho mandato un messaggio vocale a Rosa (Veronesi ripete il nome dell’amata e dice: «Il tuo nome mi martella e non ho nessuna intenzione di fermarlo», Rosa Rosa Rosa Rosa Rosa). Le ho chiesto di non rispondermi e lei mi ha preso sul serio. Una settimana fa a quest’ora eravamo seduti su una panchina, l’una accanto all’altro. Lei profumava di un ricordo che fa una promessa infrangibile. Ieri sera mi sono ubriacato, ma non abbastanza da scriverle che mi manca. Ci ho provato a fingere di essere ubriaco, scrivevo: ni mancki - ma il correttore mi correggeva la frase, così ho lasciato perdere. Ho pensato: va bene così; anche oggi che non mi ha risposto, ho pensato che devo andare avanti… e infatti, sono andato avanti, verso casa, perché soltanto mandarle un messaggio vocale mi ha innervosito e mi ha fatto venire la cacarella, sono dovuto correre a casa. Vorrei… no, niente.

    p.s. Ai nuovi lettori, benvenuti. Sappiate che mi ritengo una personalità moderatamente simpatica, così tanto che negli appunti mentali nei quali raccolgo idee di post da pubblicare sul blog c’è una mia fotografia in mutande, steso nell’oscurità della luce pomeridiana che riesce a filtrare appena dalle serrande sbarrate, accompagnata dal commento: pene-ombra.

    View Full
  • I was tagged by @kitty-selfshipping ( gonna do it on my ss blog ) TYSM !! ♡♡

    name: lyell !! or ly if u want

    sexuality: proud asexual

    hogwarts house: ravenclaw

    cats or dogs: both !!

    current time: 8:48 am

    favorite animal: BEARS !!! I LOVE BEARS SO MUCH !!!

    when I made this blog: uhhh a few days ago lmao

    reason for url: I’m a coffee addict and a hopeless romantic,, also I could think of anything else aha

    I’ll tag @cosmicselfships , @summernights-selfships , and @hellagayselfshipping if u guys haven’t already! ♡

    #tag game #tagged for me #mutuals#me #ty again for the tag !!
    View Full
  • My weather app reads Unhealthy Air Quality due to Americans polluting the air with fireworks! We love to see it!

    #me #i’m not surprised
    View Full
  • Có nhiều điều đáng để nhớ nhÆ°ng sao tôi lại nhớ những điều không đáng.

    image
    View Full
  • Mother and Child by Ruth-Marion Baruch (1968)
    De Fremery Park, Oakland, California

    View Full
  • image
    image

    If I put on a ton of glittery makeup, you won’t be able to tell that I’m sweating my ass off

    #personal#selfies#my face#me #girls with tattoos
    View Full