#cose nostre Tumblr posts

  • A volte casa può essere anche lo schermo di uno smartphone

    D.

    View Full
  • Anche oggi, mi hai dimostrato quanto l'età poco conti con la maturità.

    Hai avuto una reazione da vera Donna.

    Grazie, sono orgoglioso di te.

    D.

    View Full
  • “ SIAMO ONDE DELLO STESSO MARE, FOGLIE DELLO STESSO ALBERO, FIORI DELLO STESSO GIARDINO” -


    HANNO USATO UNA CITAZIONE DI SENECA I CINESI NELL’INVIARCI I 2300 SCATOLONI DI MATERIALE SANITARIO COME ATTO DI SOLIDARIETÀ PER LA PRECARIA SITUAZIONE ITALIANA -

    #un buongiorno di speranza #cose nostre#donna invisibile
    View Full
  • Anche per me, inesorabile come ogni anno, più atteso del Natale per i bambini, immancabile come la pioggia a Pasquetta, amato come la tredicesima mensilità e odiato come un ebreo da un palestinese, è giunto il momento di pensare e scrivere qualcosa di poco stupido e possibilmente originale per farti i miei auguri di compleanno.

    Fortuna vuole che oggi sia mercoledì e mi tocchi fare il piantone per le prossime 5 ore, quindi avrò un botto di tempo per elaborare qualcosa che alla fine scriverò in 4 minuti netti per poi passare le successive 4 ore e 56 minuti a correggere mentre mi schiatto qualche brufolo.

    Questa settimana ti ho pensato un bel po’, credo che la colpa sia di quel libro di commerciale dal quale sto studiando che, essendo identico al tuo, mi ha ricordato di quel post-it azzurro sul quale avevi disegnato Tristezza di Insiede-out per poi attaccarlo sulla copertina o in una delle pagine. Lo so, è un concetto contorto e la punteggiatura è messa alla cazzo di cane. Probabilmente questo post-it è anche frutto della mia immaginazione, ma lo sai: l’età avanza, soprattutto per noi cani che ogni anno che compiamo ne invecchiamo 7.

    Purtroppo per te il tempo passa anche per i volatili: mi ricordo quando ti conobbi che eri un piccolo pulcino innocente ed ora una gallina spennata pronta per il McDonald. Scherzo. Lo sai. Sei nel fiore degli anni, anche se a volte lo dimentichi e credi di essere appassita prima ancora di fiorire. Che cazzo ho appena scritto Dio solo lo sa.

    Tu però tieni presente che mi hanno appena portato il vitto e in un piatto ci sono circa 3 kg di cavolfiore e solo tu puoi capire cosa sia scattato nella mia testa e quali divinità io abbia scomodato. Pensa che sta roba non la posso buttare in camera perché l’odore appesterebbe questo posto per i prossimi 10 anni e quindi l’unica soluzione è quella di scaricare tutto nel cesso e sperare che domani un disastro nucleare faccia estinguere l’intera specie di cavoli.

    Io lo so che sto scrivendo una marea di cazzate e che questa doveva essere una lettera di auguri, ma per una volta vorrei che una mia lettera ti strappasse un sorriso anziché farti piangere o incazzare. E soprattutto stavolta vorrei avere il coraggio di farti leggere ciò che ti ho scritto anziché strapparlo o conservarlo nei miei cassetti.

    Quindi veniamo al punto. Cosa ti auguro?

    Innanzitutto di trovare il cesso pulito e libero ogni volta che ti viene da pisciare.

    Poi ti auguro di trovare il coraggio di finire le serie su Netflix che hai cominciato o che comincerai: non tutte, ma qualcuna… ché alla fine non è detto che debba finire sempre tutto male. Più o meno.

    Ti auguro di avere sempre qualcuno nei dintorni che si preoccupi di ricordarti di portare un giubbino pesante se per esempio vai ad una sagra ad Avellino; ma soprattutto qualcuno nei dintorni che ti ci porti alle sagre ad Avellino. Anche se poi non sono ad Avellino ed anche se non sono sagre.

    Ti auguro di rincorrere pochi sogni ma giusti: tu pensa quanto possa essere brutto sognare di fare il bagno nell’Oceano Atlantico e poi andare a Lisbona e non bagnarsi nemmeno le caviglie perché l’acqua è troppo fredda! Quindi senti a me, sogna le terme di Ischia che tu sei freddolosa come me e poi stanno vicino, uno piglia il traghetto e un’oretta stai là con le pacche nell’acqua bollente…. aaaah.

    Ti auguro di fare tante cose sbagliate, però ogni tanto. Sennò che gusto c’è? L’importante è che non parcheggi nel posto dei disabili. Ah, a proposito, ti auguro di trovare sempre parcheggio, pure quando fai tardi. Ora può sembrarti una stronzata, ma con gli anni capirai.

    Ti auguro di trovare le risposte alle domande da ventenne ma, subito dopo, ti auguro di porti le giuste domande da trentenne, ché senza domande nulla avrebbe più senso. Tipo, meglio dolce o salato? Eh? Stavi già per rispondere dolce? Sicura? E il crocché della figlia del presidente? Eeeeeehhh? Mo non sei più così sicura??

    Ti auguro anche cose più importanti, come accettare pochi compromessi per essere felice; di alzarti un giorno guardandoti allo specchio e pensare: “beh, poteva andarmi peggio”.

    Ti auguro di ingrassare: non è possibile che tu sia diventata più magra di me! Ti rendi conto che io e te sommati pesiamo la metà di Filippo? Credo che un giorno la smetterò di infilare Filippo in ogni mia lettera. Forse.

    E infine ti auguro di nuovo la neve a Pozzuoli: quando voglio pensarti felice mi viene sempre in mente quel sorriso da ebete che avevi stampato in faccia durante quel paio di giorni di nevicate. Quanto sei bella nella mia testa quando sei felice, tu non lo puoi nemmeno immaginare.

    E poi vorrei e potrei augurarti tante altre cose ancora più belle che però non ti auguro adesso perché poi metti che tra un anno ancora ci parliamo e allora dovrò augurarti altre cose belle ma se te le dico tutte mo io poi che mi invento per l’anno prossimo per non essere banale, o meglio, banane??

    View Full
  • “Il caffè è un bel pre tante cose….”

    “Tra me e te si….”

    “….é solo per me e te?”

    “Te lo posso assicurare, è una cosa solo nostra.”

    “…..mi piace avere delle cose solo nostre.”

    image

    Originally posted by byaseashore

    View Full
  • “ L'amore era la sola cosa che poteva strapparmi via dalla mia pazza vita. ”

    View Full
  • Sono le rughe dei miei occhi, l’angolo esterno della mia bocca, le pieghe dei miei seni, i capezzoli turgidi sotto i tuoi polpastrelli, il triangolo perfetto del mio inguine bagnato, le mie cosce lisce e tremanti, i miei piedi distesi con lo smalto messo poco prima, la mente abbandonata su un lenzuolo caldo e increspato. Sono queste le cose che nessuno sa, nessuno vede. Sono queste le cose solo nostre. Nessuno saprà mai quanti gemiti ha raccolto quel divano, solo tu ed io, e quel vino abbandonato sulla cornice del camino acceso.

    View Full
  • Nella stanza accanto: rumore di cassetti che si aprono, ante dell'armadio che scorrono, finestre che vengono chiuse e poi l'immamcabile PUM, seguito dal classico “Ahi, cavolo, mi sono fatta male!”.
    Un classico a casa nostra, con tanto di diagnosi sommaria che prevede fratture di varia entità.

    #vita di coppia #un classico#cose nostre
    View Full
  • togliti i vestiti che dobbiamo parlare.

    View Full
  • a 1150 km di distanza mi fai venire i brividi se solo sorridi su facetime

    View Full
    • M: non sai quanto è frustrante quando mi rendo conto di levarti davvero la pelle.
    • Io: non sai quanto è frustrante non esserti riuscita ancora a farti capire che ti amo.
    • M: ma io lo so che mi ami.
    • Io: nemmeno tu mi levi la pelle.
    View Full
  • Stavolta il Per Sempre lo tocco con mano.

    View Full
  • La vendetta non è mai una strada dritta: è una foresta. E in una foresta è facile smarrirsi. Non sai dove sei né da dove sei partito.
    (Hattori Hanzo)

    Finale stupendo di un film meraviglioso.

    View Full
  • alla fine le nostre cazzo di foto vecchie di due anni le ho tolte da camera mia

    View Full
  • Cose Nostre (Malavita) - Teaser Trailer Italiano.

    View Full