#fiumi Tumblr posts

  • mascheradiraso
    10.06.2021 - 2 days ago

    Il negro parla di fiumi

    Ho conosciuto i fiumi: Ho conosciuto fiumi antichi come il mondo e più vecchi del flusso del sangue umano nelle vene umane!. La mia anima è divenuta profonda come i fiumi. Mi bagnai nell’Eufrate che l’albe eran giovani. Costruii la mia capanna sulla riva del Congo che mi cullò nel sonno. Vidi il Nilo e v’innalzai su le piramidi. Ascoltai il canto del Mississippi quando Abe Lincoln discese fino a…

    View On WordPress

    #Il negro parla di fiumi #Langston Hughes
    View Full
  • fioralbafiore
    26.04.2021 - 1 mont ago

    Buon giorno

    L’acqua che tocchi de’ fiumi è l’ultima di quelle che andò e la prima di quella che viene. Così il tempo presente. Leonardo Da Vinci

    View On WordPress

    View Full
  • ispirazionezero
    22.04.2021 - 1 mont ago

    overtourism

    #lostFVG #ispirazioneZERO

    View Full
  • intimo-inchiostro
    21.04.2021 - 1 mont ago

    21 APRILE: GIORNATA MONDIALE DELLA MIGRAZIONE DEI PESCI

    Salve a tutti, miei cari lettori. Questa rubrica diventa sempre più strana e bizzarra. Come quasi tutte le altre giornate, non avevo sapevo dell’esistenza di una ricorrenza simile, fino a qualche ora fa. Quando ho letto che oggi è la settima ricorrenza della Giornata Mondiale della Migrazione dei Pesci, confesso che la mia prima reazione è stata: COSA!? Esiste davvero una giornata simile?…

    View On WordPress

    View Full
  • solovedrei
    16.04.2021 - 1 mont ago

    Juan Rivero, Body Project I*

    Plastilina

    Regressione all'asessualità embrionale. Fino ad annebbiare i tratti distintivi. Arrivare fino all'essenza.

    Corpo aperto, pronto. Ostentata accoglienza.

    "Accomodati", dici.

    E non devo nemmeno cercare, saranno i corpi a fare da se, ad unirsi, a trovare la via, a lasciare che si creano gli alvei per fare scorrere detriti carnosi e fiumi densi.

    Ti sei offerta, per me, lasciando che fossi io ad imprimere la forma del mio desiderio. Plastilina di polpa. Madame Tussaud e PornHub.

    Non devo nemmeno dirtelo di lasciarmi fare, perchè sei abbandonata al mio modellare, persa nel mio plasmare, ma sempre e comunque nella ricerca della discesa naturale per i tuoi liquidi, senza farne argine, ma per agevolarne la discesa su un pavimento che poi leccherai, mentre ti modellerò il buco del culo.

    E con immenso piacere, alla fine dell'opera, ne dissolveremo di nuovo i tratti, anche quelli che più ci hanno fatto godere, per avere la brama, di crearne di nuovi ogni volta.

    ---

    No, non è censura di Tumblr o Photoshop, è proprio così l'opera. Giusto per essere chiari, sempre che la censura non intervenga

    #la sessualità del nulla #sei accogliente #fiumi in piena #polpa e sangue #andiamo anche al museo delle cere? #seguire l'alveo naturale delle pieghe del corpo #fertili
    View Full
  • luigiviazzo
    16.04.2021 - 1 mont ago
    View Full
  • schizografia
    10.04.2021 - 2 monts ago

    Coloro che si inchinavano davanti a un’icona, gli iconoduli, sostenevano che il culto delle immagini era una forma legittima di pietà e che questa forma di devozione era una liturgia entrata nell’uso fin dalle origini della Chiesa. Scoppiò una vera e propria guerra, una guerra cruenta, a proposito dello sguardo, e in mezzo a quella guerra fece la sua apparizione un uomo, che finora non è stato scoperto dagli studiosi di ottica: Giovanni Damasceno (675-749), difensore molto eloquente della devozione cristiana alle immagini, ma anche primo grande analista di quale sia la differenza fra guardare l’immagine e guardare la carne che ti sta di fronte.

    (...)

    Giovanni Damasceno raccolse il consenso della grande maggioranza dei padri conciliari con la dottrina da lui professata, secondo la quale una icona è una soglia. È una soglia sulla quale l’artista lascia devotamente un’ombra della gloria che ha visto dietro quella soglia. Con le parole di Giovanni, è un typos del prototypos che è in cielo. L’icona è una finestra che si affaccia sull’eternità nella quale il Cristo risorto e sua madre - anche lei assunta in cielo nella carne - sono già nella gloria degli angeli.

    Ivan Illich

    #ivan illich #il vangelo e lo sguardo #i fiumi a nord del futuro #giovanni damasceno
    View Full
  • hebeandersen
    06.04.2021 - 2 monts ago

    Leonardo in versione veneto antico che venera i fiumi

    #leonardo#leonardo rai #leonardo in versione me #leo veneto onorario perché apprezza i fiumi
    View Full
  • schizografia
    03.04.2021 - 2 monts ago

    L’icona, potrei dire, coltiva la mia abilità di vedere la miseria di uno slum, o di essere presente in un autobus o durante una passeggiata per le strade di New York; mi consente di spargere, attraverso il mio sguardo, un po’ di luce - tratta dall’al di là - su quelli che tocco. Le esperienze nel mondo virtuale, d’altro canto, mi portano a vedere ciò che v’è di virtuale e di disincarnato negli altri, che diventano quasi degli attaccapanni per l’astratta “programmazione” che io porto nel mio incontro con loro. [...] L’ottica antica aveva lo scopo di preparare un modo virtuoso di vedere, e di renderci consapevoli dei trabocchetti nei quali il nostro raggio visivo può cadere. Credo che un’ottica contemporanea dovrebbe fare lo stesso: rendermi consapevole di ciò che accade quando instauro l’abitudine di frequentare le non-entità seduttive che vengono continuamente evocate intorno a me, e di come questa preponderanza del virtuale condizioni il mio rapporto quotidiano con gli altri. È un punto particolarmente critico, perché molti dei giovani con cui ho avuto a che fare, negli ultimi sette o otto anni, credono davvero di avere una videocamera binoculare nei loro crani, e riescono a concepire l’educazione dello sguardo solo in termini di miglioramenti tecnici della loro velocità di assimilazione digitale.

    Ivan Illich

    #ivan illich #i fiumi a nord del futuro #il vangelo e lo sguardo
    View Full
  • fioralbafiore
    17.03.2021 - 2 monts ago

    La fontana dei quattro fiumi, raccontata da Luigi Serafini

    La fontana dei quattro fiumi, raccontata da Luigi Serafini

    La Fontana dei Quattro Fiumi fu realizzata tra il 1648 e il 51, essendo papa Innocenzo X, Pamphilj, il quale pensò di oscurare il suo predecessore, Urbano VIII, attraverso il talento del Bernini.Evidentemente Innocenzo X era uno che di Arte se ne intendeva, tant’è che diede l’incarico a Diego Velasquez per quel suo ritratto, che, secoli dopo, ossessionò Francis Bacon a tal punto che ne dipinse…

    View On WordPress

    #arte#Bernini #Fontana dei quattro fiumi #Luigi Serafini#Roma#Storia
    View Full
  • luigiviazzo
    13.03.2021 - 2 monts ago

    Fiumi protagonisti, il 14 marzo, della Giornata Internazionale meglio conosciuta, a livello internazionale, come International Day of Action for rivers, alias Giornata Internazionale di Azione per i Fiumi.

    View Full
  • mithya
    11.03.2021 - 3 monts ago

    Carezzare la pelle di un’altra persona non è solo fare una passeggiata con le dita: è sentire ciò che l’altro ha vissuto, è entrare dentro le sue vene e sentire tutti i fiumi e i cieli della sua vita.

    Fabrizio Caramagna

    Sogni belli...buonanotte ✨🌹🖤

    View Full
  • lanavetro
    08.03.2021 - 3 monts ago

    “Sono morto nel sonno, Dio che vergogna farsi trovare così”. Mi sono reso conto all’età di quattordici anni di avere gli stessi occhi di mio nonno. Uguali nel colore, ma anche nei difetti: abbiamo una miopia grave, una cicatrice nell’interno dell’occhio sinistro e anche un paio di occhiali simile ora che ci penso. Abitava sopra casa mia quando ero più piccolo e ci passavo abbastanza tempo, anche se ricordo che lui nei giorni feriali puntualmente usciva la mattina e se ne andava in giro in centro dove aveva vissuto prima di trasferirsi in periferia, più o meno quando i miei genitori si sposarono. Quindi gran parte del tempo lo passavo soprattutto con mia nonna, scomparsa nel 2010, ed ero ancora un bambino più o meno. Un ricordo indelebile della mia infanzia passata dai nonni è che qualsiasi cosa succedesse, era impensabile che mio nonno si avvicinasse alla porta di casa senza che mia nonna lo accompagnasse e senza il bacio sulle labbra prima di uscire. Anche il litigio peggiore veniva accantonato per quello. Sono gesti che all’epoca non capivo, sono grato di conservarne ancora il ricordo. Qualche anno prima della scomparsa di mia nonna, forse 2006 o 2007, ma insomma intorno a quel periodo, mio nonno si ammalò di tumore del colon-retto, venne ricoverato per un po’ e lo ricordo poco a casa, ma ci tornò. Anzi, ci tornò proprio bene. Dai racconti dei miei genitori pareva che mio nonno dopo l’operazione, nonostante le chemioterapie, prese a rifare la vita di sempre: andare in centro, mangiare con i suoi compagni, andare a trovare il figlio giù in negozio, prendere il treno e ritornare in periferia a casa. E questo anche consecutivamente alla chemioterapia. Mai una nausea, mai un capello perso. Difatti, quel tumore non ebbe alcuna chance, mio nonno lo surclassò e guarì dopo meno di un anno a 70 anni superati. Quando mia nonna morì (con una morte di collera, ma questa è un’altra storia) lui iniziò a perdere un po’ la ragione. Non ho mai saputo veramente se si fosse ammalato di Alzheimer o di demenza senile, ma comunque non iniziò più a starci con la testa. Probabilmente la tristezza lo ha portato a rifugiarsi nei suoi ricordi e in quel bacio dato ogni volta sull’uscio della porta, prima di uscire di casa. Si trasferirono in centro, nell’ultimo periodo di vita di mia nonna, uscire di casa e passeggiare assieme era ancor più semplice, ma lei lo lasciò solo dopo poco. Alla fine finisce sempre così. Stanco, forse, di stare ancora nel suo mondo di ricordi, ieri ebbe la brillante idea di pranzare, bersi un paio di bicchieri di vino e addormentarsi. Quando ci si addormenta, il battito cardiaco diminuisce, ma questa volta un po’ troppo, o forse finalmente abbastanza. Undici anni senza quel bacio sulla porta. Mi piace pensare che adesso si possa recuperare.

    #le città senza fiumi
    View Full
  • invisibleicewands
    02.03.2021 - 3 monts ago
    #Music#Jalisse #Fiumi di parole #Sanremo
    View Full
  • indieit
    26.02.2021 - 3 monts ago

    che non sto bene, ma nemmeno di merda

    che se ti sposti io casco per terra

    che stavo in pace prima di questa guerra

    che tu sia buona e che io sia una belva

    -Gazzelle, Belva

    View Full
  • pentesilea04
    20.02.2021 - 3 monts ago

    Uhmmmm...

    Manca qualcosa...

    Chi si è fregato l'acqua???

    Barbara

    #fontana dei quattro fiumi #piazza navona#foto personale#pentesilea
    View Full
  • sauolasa
    19.02.2021 - 3 monts ago

    Emergenza rifiuti, le discariche galleggianti nei fiumi dei Balcani

    Serbia, Montenegro, Bosnia ed Erzegovina: scarico illegale dei rifiuti nei fiumi. La testimonianza degli ambientalisti, le interviste ai politici

    #Emergenza rifiuti #le discariche galleggianti nei fiumi dei Balcani News | Euronews RSS
    View Full
  • silviaaquilini
    03.02.2021 - 4 monts ago
    #opinioni di un clown #parlare#straparlare #parlare a vanvera #niente da dire #discorsi inutili#troppe parole#poche parole#logorroico #fiumi di parole #parole senza senso #fatti e non parole
    View Full